partner tecnici

2.2.2 Accordo di ripartizione dei costi

Ritratto di IFAC

Condividere i costi dello studio rappresenta una possibilità per ovviare ad alcuni degli inconvenienti legati al modello dello studio individuale. In sostanza, diversi studi professionali possono decidere di condividere l’utilizzo e i costi di una serie definita di risorse comuni. Ciascuno studio genera il proprio fatturato e si fa carico dei costi delle risorse non condivise, che vanno ad aggiungersi alla propria quota di spese comuni. Questa soluzione offre una serie di vantaggi:

  • Gli studi conservano gran parte della propria flessibilità ed autonomia. Nel caso in cui uno di loro ritenesse necessaria una spesa aggiuntiva, potrà farsene carico individualmente.
  • Talvolta gli studi che optano per questa soluzione riescono anche ad integrarsi tra loro sotto il profilo delle competenze professionali. Così, una competenza specialistica in campo fiscale potrà affiancarsi ad una lunga esperienza nel campo della revisione legale dei conti o ad una specializzazione nella gestione patrimoniale. I vari studi si scambieranno i clienti, offrendo così un servizio di qualità a tutto campo, senza il timore di perdereil controllo sui propri clienti.

Non vanno però dimenticati gli svantaggi:

  • È possibile che i vari studi tendano a restare di dimensioni limitate, con un’offerta di servizi relativamente ridotta. In alcuni casi, agli studi che decidono di aderire all’accordo potrà essere richiesto di impegnarsi a non farsi concorrenza diretta nei rispettivi settori di specializzazione. Ciò, evidentemente, ne limita le opportunità di crescita futura.
  • A volte è necessario gestire a livello centrale gli ordini e i pagamenti e definire la fatturazione per la ripartizione dei costi per ciascuno studio. Qualora tale attività non sia ripartita in modo equo, o qualora il tempo impiegato non sia considerato nei pagamenti effettuati dagli altri studi, ciò rappresenterà un costo per lo studio che ha effettuato il lavoro per tutto il gruppo.

Commenti

Aggiungi un commento